FashionLife & Love

Lo stile di Elisabetta II: vera icona di stile

Diventata regina a soli 25 anni, il suo regno è stato il più longevo dopo quello del Re Sole. Ne ha viste di cose, anche di tendenze in fatto di moda. Attenta all’etichetta, ha avuto una dedizione anche nel suo abbigliamento, una sorta di divisa impostata secondo regole ben precise, un’opera messa in piedi grazie alla sua fidata stylist Angela Kelly.

devo essere vista per essere creduta”  è il motivo per il quale il suo guardaroba si è da subito tinto di vari i colori. Pastello, neon, in color block, fantasia: i completi di Elizabeth sono stati da sempre l’elemento che permetteva ai sudditi di distinguerla in ogni occasione, per il principio secondo il quale la regina non si può nascondere ma si deve poter ammirare sempre e nella sua totalità, nei giorni di pioggia è sempre accompagnata da un ombrello trasparente, sempre in tinta con l’outfit.

Qualche piccolo lucky charm non nuoce mai, infatti, si racconta che, sotto all’abito da sposa nel giorno delle nozze con Filippo, Elisabetta indossasse un tubino blu appartenuto alla madre, proprio per far fede al quel tradizionale “qualcosa di blu” che si consiglia di indossare nel giorno del sì.

La regina ha indossato per tutta la vita i mocassini. A produrre le scarpe della regina è sempre stato il marchio Anello & Davide, una bottega artigianale di Kensington.

La borsa della Regina non è una borsa qualunque ma un vero particolare. Quasi tutte nere, con due manici ampi per poterla infilare comodamente a braccio, Elisabetta ha sempre usato la borsa per dialogare con il suo staff. Spostarla dal braccio sinistro al destro mentre era impegnata in una conversazione, serviva a far capire al suo staff che le chiacchiere non sarebbero andate avanti a lungo, appoggiarla sul pavimento indicava la necessità di essere “salvata” da un incontro poco piacevole.

Un altro accessorio fondamentale a livello comunicativo, sono le spille. Stemmi floreali della famiglia Windsor, diamanti rarissimi, ogni spilla ha una storia da raccontare.

Un’altro accessorio sono i foulard: anche di questi se ne contano a centinaia nel suo guardaroba, pezzi unici della Maison Hermès.

Se ti è piaciuto l’articolo lascia un commento e clicca sulla campanella per attivare le notifiche 🔔
Seguici anche su Instagram @mondonna.it

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button